Viaggio in Australia – Sydney

Un volo dall’altra parte del mondo…una destinazione che solo con il suo nome suscita emozione, evasione, fascino…una rubrica per raccontare un’esperienza unica, per far rivivere la magia a chi l’ha già vissuta e per raccontarla a chi un giorno ci andrà…buon viaggio in Australia!

22 milioni di persone (un terzo della popolazione italiana), appartenenti a 150 diverse etnie, sparse piuttosto comodamente lungo la costa e alcune nell’entroterra, su una superficie totale di 7 milioni di km quadrati. Questi i numeri dell’Australia, il sesto Paese più grande del mondo. Abbiamo percorso quest’isola  da sud a nord, scoprendone le città, il meraviglioso deserto rosso, i coralli e gli abitanti delle acque della Great Barrier Reef (Grande Barriera Corallina), le praterie e le riserve naturali…

15/09/2013-18/09/2013

CBC - Sydney

CBC – Sydney

Il nostro viaggio parte da Sydney, dopo aver volato per circa 20 ore sull’A380, il più grande aereo del mondo per numero di passeggeri (853) trasportabili. Il fuso orario è piuttosto destabilizzante, ci sono voluti un paio di giorni per rimetterci in sesto, e il clima ancora freddo e piovoso dell’inverno che sta lasciando posto alla primavera certo non aiuta. Ma non importa, siamo arrivati, siamo dall’altra parte del mondo. Alloggiamo al Four Points by Sheraton, hotel 4 stelle situato nel Darling Harbour, una delle aree turistiche della città. Vista la giornata piuttosto piovigginosa decidiamo di visitare qualche luogo riparato. Vedere la fauna tipica del Paese è una delle nostre priorità, ma, ahimé, i primi canguri che vediamo sono quelli dello zoo cittadino Wildflife. Da lì ci spostiamo nel Sealife Sydney Acquarium, l’acquario che ospita 11.000 pesci, foche, squali, coccodrilli e tartarughe marine.  Rimandiamo ad un altro giorno la visita del meraviglioso Museo Marittimo, dove vedremo vascelli, galeoni, navi militari; saliamo invece sulla torre panoramica, dalla quale ammiriamo Sydney a 325 metri sotto di noi.  Siamo “cotti” e quindi nel pomeriggio andiamo in hotel.

Opera House e Harbour Bridge - Sydney

Opera House e Harbour Bridge – Sydney

Il giorno dopo si riparte con un’escursione organizzata che ci porta per le strade della città: percorriamo George Street, sulla quale si affacciano i giganti della moda e i modernissimi “mall”, centri commerciali; la strada termina nella Circular Quay e finalmente ammiriamo l’Opera House, simbolo della città, costituita da vele in cemento armato ricoperte da più di 1 milione di tessere di ceramica bianca. All’interno vi sono cinque teatri, negozi, una biblioteca e un ristorante. Davanti a noi l’imponente Harbour Bridge, costato 20 milioni di dollari, alto 140 metri e lungo più di mezzo kilometro. Torniamo verso il centro città e la guida ci porta nella spiaggia più famosa di Sydney, Bondi Beach, dove vediamo le acrobazie dei surfisti. La gita si conclude con un pranzo sul traghetto che attraversa i canali della città.

The Rocks - Sydney

The Rocks – Sydney

Nell’ultimo giorno di permanenza ripercorriamo a piedi le tappe principali toccate dal tour: una passeggiata per l’Hyde Park australiano, qualche foto ai mille colori dei Royal Botanic Gardens, una visita all’antico quartiere The Rocks, a quello di China Town e un saluto ai simboli della città, il ponte e l’Opera. Nel pomeriggio ci godiamo qualche ora di relax in spiaggia, ammirando l’abilità dei surfisti nel cavalcare le onde. È giunto il momento di salutare Sydney…Ayers Rock e il deserto rosso ci aspettano!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...